www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

Dopo 30 anni torna Band Aid, il progetto musicale di Bob Geldof. Questa volta è per Ebola
Il mondo della musica si mobilitata contro l’epidemia di Ebola. A guidare un gruppo di 30 Big della musica mondiale, tra gli altri Bono Vox, Adele, Chris Martin e gli One Direction, è Bob Geldof

ROMA (Italy) - Ancora una volta la musica si mobilita per questioni sociali. Questa volta, non è la fame nel mondo e neanche l'Aids a chiamare a raccolta le star mondiali delle note ma l'epidemia di Ebola che sta flagellando l'Africa. Artefice della mobilitazione, così come 30 anni fa lo fu per la carestia in Etiopia, Bob Geldof che ha lanciato, proprio ieri, il progetto 'Band Aid'.

Sabato prossimo, nello studio londinese Sarm a Nothing Hill, si ritroveranno Bono Vox, Adele, Chris Martin dei Coldplay, glidaily_mirror_live_aid One Direction, Ed Sheeran e Sam Smith, solo per citarne qualcuno, tutti insieme per incidere una nuova versione di 'Do They Know It's Christmas', la hit che nel 1984 conquistò le radio di tutto il mondo e permise la raccolta di 8 milioni di sterline tutti destinati al popolo etiope.


Non importa proprio se non ti piace questa canzone - ha detto Geldof - non importa se odi tutti gli artisti. Quello che devi fare è comprarla'. Un brano conosciutissimo che fu nuovamente inciso, nel 1989, e poi nel 2004, per raccogliere fondi contro la fame nel mondo. Geldof, grazie proprio al successo di 'Do They Know It's Christmas', organizzò, con le stesse finalità benefiche, raccogliendo ben 40 milioni di sterline, anche i due mitici concerti di Londra e Filadelfia del 1985 passati alla storia con il nome di "Live Aid". Si tratta di una malattia particolarmente perniciosa perché rende gli esseri umani intoccabili”, ha detto Geldof, ex cantante della band Boomtown Rats, nel corso di una conferenza stampa a Londra. “Le madri non possono confortare i loro figli negli ultimi giorni della loro vita. Gli innamorati non possono abbracciarsi. Le mogli non possono stringere le mani dei mariti”, ha aggiunto l’artista irlandese, spiegando di aver risposto a una sollecitazione delle Nazioni Unite tre settimane fa.

Sabato prossimo a Londra nello studio Sarm a Nothing Hill, sotto la supervisione del produttore Paul Epworth, si riuniranno artisti del calibro di U2, Chris Martin dei Coldplay, One Direction, Ed Sheeran, Sam Smith e molti altri per incidere una nuova versione della canzone che è stata già reincisa nel 1989 e nel 2004. Questa volta i proventi saranno devoluti a finanziare la battaglia contro il virus Ebola che sta flagellando l’Africa occidentale. La canzone sarà disponibile per il download già lunedì 17 novembre mentre quattro settimane dopo, proprio sotto Natale, sarà possibile acquistare fisicamente il Cd nei negozi al prezzo di 4 sterline. La canzone 'Do They Know It's Christmas' fece il giro del mondo nonché da traino ai leggendari concerti di Londra e Filadelfia del 1985 del Live Aid in cui furono raccolti oltre 40 milioni di sterline, devoluti alla causa della fame nel mondo. Il concerto fu poi replicato in tutto il mondo venti anni dopo nel 2005 (coinvolta anche Roma) con la leggendaria reunion dei Pink Floyd a Londra proprio su pressione asfissiante di Geldof.

L'introduzione alla nuova versione del brano porterà la firma di David Bowie mentre gli effetti grafici sono stati affidati all'artista Tracey Emin. 'Do They Know It's Christmas' sarà scaricabile già a partire da lunedì 17 novembre mentre per Natale, sarà possibile acquistare fisicamente il Cd nei negozi al prezzo di 4 sterline. (Redazione)

Musician and philanthropist Sir Bob Geldof, who in 1984 inspired a generation of rock stars to record a charity single for Africa, will raise money to combat Ebola with a new version of the song. Geldof, frontman for Irish new wave band The Boomtown Rats, pulled together the Band Aid supergroup for Do They Know It's Christmas? three decades ago to help those affected by famine in Ethiopia. Geldof confirmed at a conference in London that the song would be re-recorded. Artists already signed up for the single include Bastille, U2 frontman Bono, Coldplay singer Chris Martin, Ed Sheeran, Elbow, Ellie Goulding, Emeli Sande, Foals, One Direction, Paloma Faith, Queen drummer Roger Taylor, Sinead O'Connor and Underworld. The original song, which raised £8 million ($US11 million), featured some of the era's biggest acts including U2's Bono, George Michael and David Bowie. It has been re-recorded twice in 1989 and 2004. Geldof co-wrote the song with Ultravox singer Midge Ure. It topped the charts in 1984 and sold millions of copies, with proceeds going to Ethiopian famine relief. They followed it up with Live Aid in 1985, a transatlantic concert that raised an estimated $US100 million for Ethiopia. Ebola has killed 5000 people out of more than 13,000 infected since it broke out in West Africa earlier this year, according to the World Health Organisation, mostly in Sierra Leone, Liberia and Guinea.

Visualizza lo speciale "Ebola crisis"

Riproduzione non consentita ©


Immigrazione: un
milione pronti a partire


India: Latorre e Girone
detenuti illegalmente


Ucraina tra democrazia
e dittatura russa

Emirates nuovi
collegamenti aerei

Le destinazioni top
viaggi del 2014

Pensioni: gli ostacoli
di tutti i governi