www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

8 Aprile, Windows XP va in pensione. E scatta l'allarme sicurezza
Personal computer a rischio: da oggi senza gli aggiornamenti per il sistema operativo NT 5.1,
che Microsoft manda in pensione dopo 12 anni


ROMA (Italy) – "Se continui a usare Windows XP, il tuo computer funzionerà comunque, ma potrebbe diventare più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus". Sul sito della Microsoft usano il condizionale, ma quel "potrebbe diventare più vulnerabile" ha messo in allarme milioni di utenti di XP, il sistema operativo del gigante di Redmond, che va in pensione dopo 12 anni. Con tutto quello che comporta, in particolare il fatto che gli informatici di Bill Gates, dopo l'8 aprile 2014, non daranno più supporto tecnico per il sistema operativo a finestre, e non saranno più disponibili neanche gli aggiornamenti automatici per la sicurezza le 'patch', che aiutano a proteggere il computer.

Windows Xp nelle sue diverse versioni dirige una galassia di apparecchi che va dalla banale biglietteria elettronica fino alle più sofisticate apparecchiature ospedaliere come una TAC, non aggiornabili a costi ragionevoli e senza neppure alternative valide sul mercato.


Una sorta di finestra, per restare alla metafora, che resterà aperta su tutti i personal computer su cui non verrà installato un nuovo sistema operativo, per esempio Windows 7 o 8. E da quella finestra sarà più facile entrare per i ladri della rete, i cybercriminali, che infrangono la sicurezza per carpire informazioni, truffare o semplicemente sfidare i giganti del software. Secondo stime aggiornate sono non meno di sei milioni i pc che in Italia funzionano ancora con Windows XP, all'incirca uno su quattro di quelli che si accendono ogni giorno, da Milano a Palermo. Tante le situazioni a rischio: dai sistemi bancari, dove la sicurezza dei dati e (dei conti correnti) potrebbe essere esposta ad attacchi malware. In particolare, per le banche, il tallone d'Achille potrebbe essere il bancomat, dove, come rileva 'Bloomberg'Businessweek', su circa tre milioni di sportelli operativi nel mondo, il 95% usa ancora Windows XP. In allarme anche la pubblica amministrazione, dove il parco macchine, piuttosto obsoleto, con difficoltà permetterà un aggiornamento immediato a sistemi più sicuri. E poi le pmi, anch'esse esposte a rischi di spionaggio informatico.

Microsoft vuole che i suoi clienti adottino Windows 8.1. L’ultima versione del sistema operativo di Microsoft ha ricevuto un’accoglienza tiepida, tanto che detiene appena l’11% del mercato desktop complessivo, a dispetto del 27% di XP, un OS datato, che ha ceduto la corona a Windows 7 solo nel luglio 2012. Ma l’ultima edizione di Windows è costruita intorno a un’interfaccia touch ed è stata reingegnerizzata per offrire un’esperienza di computing moderna nell’era touch di iPad. Ma l’ambiente corporate è rimasto freddo, tanto che Microsoft ha fatto tesoro delle critiche ed ha apportato alcune modifiche: Windows 8.1 ha aggiunto i bottoni della ricerca e dell’Arresta sulla Start screen, riportando in auge gli elementi più popolari della famiglia Windows. Inoltre Windows 8.1 Update a Build 2014 fa pace con mouse e tastiera: l’aggiornamento è dedicato a chi utilizza il Pc senza touchscreen per il proprio lavoro. Lo store delle app offre un sistema di categorizzazione più immediato, IE 11 finalmente fornisce tutti gli strumenti (EMIE, EMIE oEnterprise Mode Internet Explorer per abilitare la compatibilità a IE 8) per non avere problemi quando si visualizzano i siti enterprise compatibili solo con le versioni precedenti di IE.

Altra alternativa, gli utenti Xp potrebbero prendere in esame un desktop Linux. Esiste un folto numero di distribuzioni Linux per usare i sistemi desktop: i più popolari è Suse Linux Enterprise, Ubuntu e Red Hat Enterprise Linux nel mondo business. Sono tutti open source e basati su kernel Linux, dunque offrono una struttura piuttosto solida con cui lavorare. Problemi di supporto possono riguardare i driver ed altre componenti software, ma se non vi riguardano, troverete un OS solido sostenuto da una comunità dedicata in grado di seguire l’evoluzione della piattaforma: caratteristiche che saprete apprezzare arrivando dal mondo Windows. (Redazione - 8 aprile 2014 ore 16.00)


Riproduzione non consentita ©


Brindisi Indagine epidemiologica

Ferrari F14T
Alonso - Raikkonen


Giornata della
Memoria 2014


Emirates nuovi
collegamenti aerei

Le destinazioni top
viaggi del 2014

Pensioni: i requisiti
per 2014 e successivi