www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo

The Endless River, il nuovo album dei Pink Floyd
Vedrà la luce il 10 novembre la recente raccolta dei Pink Floyd, la band che ha segnato la storia della musica


ROMA (Italy) - Il 10 novembre sarà un giorno memorabile per tutti i fan (e non solo) di uno dei gruppi più importanti della musica rock internazionale. Il 15esimo album dei Pink Floyd, The Endless River, uscirà a distanza di 20 anni da quello che si credeva sarebbe stato l’ultimo grande capolavoro della band britannica.

Una raccolta impostata su materiale inedito registrato in origine durante le sessioni di The Division Bell tra il 1993 ed il 1994 e descritta come un canto del cigno per Richard Wright, tastierista del gruppo morto nel il 15 settembre del 2008 all’età di 65 anni. Quattro le parti in cui è diviso l’album interamente strumentale, per un totale di 18 canzoni, eccezion fatta per “Louder than Words” traccia cantata del disco, presente nell’ultima parte della tracklist


Finalmente svelati tutti i dettagli di “The Endless River” nuova pietra miliare della discografia dei Pink Floyd. A distanza di 20 anni dall’ultimo lavoro in studio “The Division Bell”, David Gilmour dicesi soddisfatto e impaziente di regalare alla musica un nuovo album dei Pink Floyd da 21° secolo: quanto già scritto, ovvero che il materiale è tratto dall’ultima sessione in studio risalente a 20 anni fa, è tutto vero. In più si aggiungono la tracklist, l’artwork creato da un giovane talento egiziano appena diciottenne e la data di pubblicazione. Bisogna attendere infatti fino al prossimo 10 Novembre per avere nella proprio discografia “The Endless River”.

L’album fu originariamente intitolato The Big Spliff, ma l’idea di pubblicarlo fu dapprima accantonata. Dopo la morte di Wright gli altri due componenti del gruppo, il chitarrista-cantante David Gilmour ed il batterista Nick Mason, ripresero in mano il lavoro incompiuto, tornarono in studio e decisero di ampliarlo e di concluderlo.
Il 5 luglio di questo anno Polly Samson, moglie di Gilmour nonché collaboratrice dei Pink Floyd e scrittrice di alcuni dei loro testi, attraverso la pubblicazione di un tweet, ha fatto trapelare alcune indiscrezioni in merito all’uscita di un nuovo album la cui pubblicazione veniva stimata per il mese di ottobre. Successivamente, in un’intervista rilasciata al magazine Uncut, Gilmour ha svelato il lungo percorso fatto per arrivare a The Endless River. Anni di nuove registrazioni, di vecchi brani riadattati alla tecnologia del 21esimo secolo, di parti completamente nuove, di sovraincisioni e di rivisitazioni.

David Gilmour oltre ad essere uno dei componenti del gruppo è anche produttore del disco insieme a Martin Glover, Andy Jackson e l'ex chitarrista dei Roxy Music, Phil Manzanera. La band che ha al suo attivo oltre 250 milioni di copie dei suoi album venduti in tutto il mondo e che ha creato le basi della musica psichedelica, del progressive e dell’hard rock affermandosi come fenomeno musicale, pubblicherà la raccolta tramite la casa discografica Warner Music Group in versione doppio vinile, cd, e cofanetto deluxe (contenente un dvd, immagini e 39 minuti di contenuti extra).

Quattro le parti in cui è diviso l’album interamente strumentale, per un totale di 18 canzoni, eccezion fatta per “Louder than Words” traccia cantata del disco, presente nell’ultima parte della tracklist (il testo è scritto da Polly Samson). Un cambio di grafica, invece, per quanto riguarda la copertina dell’album: non più lo storico Storm Studios creatore delle mitiche ed intramontabili copertine dei Pink Floyd (tra le tante ricordiamo “Ummagumma”, “The Dark Side of The Moon”, “The Division Bell”) bensì un giovane talento egiziano Ahmed Emad Eldin di appena 18 anni.Curiosità: la prima volta in cui compare la citazione“The Endless River” è nel brano “High Hopes” tratto da “The Division Bell”; lo stesso David Gilmour ha affermato che con Nick Mason hanno cominciato a lavorare all’album lo scorso mese di Novembre 2013. Di seguito ecco la tracklist dell’album “The Endless River” mentre potete vedere qui un’ampia photo gallery tratta dalle sessioni di registrazione dell’album “The Division Bell” del 1994. Nel frattempo in tutta Londra (e in Gran Bretagna) già compaiono i primi cartelloni pubblicitari che sponsorizzano la pubblicazione dell’album, atteso nel mercato discografico il prossimo 10 Novembre nelle versione CD Standard, doppio Vinile e un Deluxe Box Set. (Redazione)


Riproduzione non consentita ©


Immigrazione: un
milione pronti a partire


India: Latorre e Girone
detenuti illegalmente


Ucraina tra democrazia
e dittatura russa

Emirates nuovi
collegamenti aerei

Le destinazioni top
viaggi del 2014

Pensioni: gli ostacoli
di tutti i governi