www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Ligabue, Campovolo è un trionfo davanti a 150 mila fan. Il cantante festeggia 25 anni di carriera
40 canzoni in scaletta, tre ore e mezza di musica fanno impazzire i supporter arrivati da tutt'Europa

ROMA (Italy) - Campovolo tutto per lui e per i 150mila spettatori, arrivati da tutt'Italia, che con lui hanno festeggiato i suoi 25 anni di carriera. Una festa da record quella di sabato a Reggio Emilia per Ligabue, che per oltre tre ore di spettacolo ha cantato come se fosse la prima volta.

E' stato come riavvolgere 25 anni di musica. A partire dall'album d'esordio, "Ligabue", cantato per intero insieme ai musicisti con i quali ha condiviso un'avventura su cui pochi erano pronti a scommettere, con "Balliamo sul mondo", tanto per cominciar bene, traccia numero uno del primo disco, "Non è tempo per noi", uno degli inni generazionali che meglio ha fotografato un momento storico, "Bar Mario", perché tutti dovrebbero avere un bar dove tornare, dopo i propri successi e i propri fallimenti. Poi a un certo punto 150 mila esplodono con lui: "Urlando contro il cielo". Un cielo che nel finale si illumina di fuochi d'artificio sui quattro lati dell'aeroporto. Un megaconcerto che nessuno potrà dimenticare.


E poi via con "Buon Compleanno Elvis", l'album della consacrazione che compie vent'anni, suonato con "La Banda". I fan, tra cui sono stati avvistati in platea anche il ministro Maria Elena Boschi, la cantante Elisa, Joe Bastianich e Flavio Insinna, non si sono persi una sillaba e hanno cantato con lui per tutto il tempo. E poi, dopo i due album forse più simbolici della sua carriera, un finale con il meglio del "Giro del mondo", accompagnato dagli attuali musicisti. Un ponte fra il passato ed il futuro. "Come vedi sono qua, monta su", canta il Liga. Poi a un certo punto 150 mila esplodono con lui: "Urlando contro il cielo". Un cielo che nel finale si illumina di fuochi d'artificio sui quattro lati dell'aeroporto. Un megaconcerto che nessuno potrà dimenticare.

Per festeggiare il Liga ha richiamato sul palco i suoi gruppi storici (Clandestino e La Banda) per riproporre integralmente, con gli arrangiamenti di allora, gli album Ligabue e Buon compleanno Elvis, per poi richiamare a sé il gruppo di oggi con il quale ha eseguito dei medley del passato e recenti successi tratti da Mondovisione e Giro del mondo.

Lo schermo si incendia di colori, immagini e split screen che si aprono a ritmo sul passato. E si incendia anche il cuore dei fan arrivati da tutta Italia con pullman, auto e treni. È la notte bianca di Ligabue caratterizzata anche dalla “LigaStreet” che conduce verso il palco: qui nei tendoni si potevano ammirare memorabilia dedicati ai suoi album, guardare il film Radiofreccia e due speciali “Ligastory” dedicati a Ligabue e Buon compleanno Elvis, o salire su una ruota panoramica da dove osservare Campovolo. Ma torniamo alla musica.

La festa si conclude con i fuochi d’artificio sparati da quattro angoli dell’area concerto. Campovolo 3.0 è un nuovo tassello indelebile nella carriera del rocker di Correggio: "Niente sarà più uguale dopo questa tappa", cita il cartello di un gruppo di fan.


Riproduzione non consentita ©
 



 
www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Wind Music Awards, il premio per il secondo anno consecutivo a Ligabue
Il rocker emiliano ha ottenuto il maggior punteggio nella classifica dell’airplay radiofonico

ROMA (Italy) - Luciano Ligabue per il secondo anno consecutivo è il vincitore del Premio EarOne Airplay: è lui l'artista numero uno nella classifica airplay radio italiana. Il premio è stato istituito nel 2014 – in collaborazione con i Wind Music Awards – da EarOne, la società italiana che fornisce servizi di classifiche, rilevazioni airplay in tempo reale e una piattaforma di invio di file multimediali ad-hoc per i professionisti della musica, e sarà consegnato ai Wind Music Awards 2015 in programma giovedì 4 giugno, con diretta su Rai1 (dalle 20.30), all’Arena di Verona.

Campovolo 19 settembre 2015: in soli venti giorni 80mila fans hanno già il tagliando in mano per il concertone. Un evento che farà la storia della musica europea. Ligabue festeggerà i suoi 25 anni di carriera, i 25 anni del suo primo album “Ligabue”, i 20 anni di “Buon Compleanno Elvis”, i 10 anni dal suo primo concerto al Campovolo, e lo straordinario successo del “Mondovisione Tour”.


A condurre la serata televisiva di consegna dei Wma, arrivati alla loro nona edizione,saranno per il quarto anno consecutivo Carlo Conti e Vanessa Incontrada. L’evento sarà in diretta radio su Rtl 102.5, partner ufficiale dei Wind Music Awards (a partire dalle 20.30 con Angelo Baiguini e Giorgia Surina raccontano la serata con interviste, dietro le quinte, curiosità, e tanti ospiti).

Oltre a Ligabue saliranno sul palco dell’Arena tanti big – tra loro Claudio Baglioni e Gianni Morandi – della musica italiana e non solo: ospite internazionale sarà Omi, premiato per il singolo “Cheerleader”, ai vertici delle classifiche. Tra i premiati, molte star: Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia, i Negrita, Nek, i Subsonica, Biagio Antonacci, Mario Biondi, Clementino, Club Dogo, Gigi D’Alessio, Dear jack, Elisa, Emis Killa, Emma, Fedez, Tiziano Ferro, Lorenzo Fragola, Gemitaiz&MAdman, Il Volo, Deborah Iurato, J-Ax, Marracash, Marco Mengoni, Modà, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Rocco Hunt. Durante la serata ci sarà uno speciale ed emozionante omaggio a Pino Daniele.

Ligabue, cui andrà l’opera unica realizzata dallo scultore Nino Ucchino, ha ottenuto il maggior punteggio tra gli artisti italiani nella classifica dell’airplay radiofonico stilata sommando i punteggi ottenuti dai diversi singoli di uno stesso artista presenti nella Top 100 airplay italiana nel periodo da maggio 2014 a maggio 2015. La classifica è stata elaborata in base alle rilevazioni condotte su un panel di oltre 100 emittenti radiofoniche italiane, di cui 14 network nazionali. Sono stati considerati i passaggi dei brani ponderati con il dato di audience per fascia oraria, per giorno e per emittente radio (fonte: indagine Radiomonitor di Gfk/Eurisko).

Ligabue festeggerà i suoi 25 anni di carriera, i 25 anni del suo primo album “Ligabue”, i 20 anni di “Buon Compleanno Elvis”, i 10 anni dal suo primo concerto al Campovolo, e lo straordinario successo del “Mondovisione Tour”, che nell’ultimo anno ha toccato l’Italia e il mondo ed è stato immortalato nell’album live “Giro del mondo”. Sabato 19 settembre, al Campovolo di Reggio Emilia, il LIGA terrà il concerto più lungo della sua carriera, nel corso del quale suonerà per intero l’album “Ligabue” (1990) con i ClanDestino, per intero l’album “Buon Compleanno Elvis” (1995) con La Banda e tutto il meglio di “Giro del mondo” accompagnato dalla sua formazione attuale, “Il Gruppo”. L’inizio del concerto è programmato alle ore 20.30 (apertura al pubblico dalle ore 8.00). Dai 40mila tagliandi comprati dai fans fino allo scorsa settimana, siamo già passati a 80mila. Le previsioni saranno quindi rispettate e il concerto in programma sabato 19 settembre al Campovolo di Reggio Emilia, sarà certamente una festa epica per la musica italiana ed europea. Il dato delle vendite è ancora più eccezionale considerando che è stato conseguito in meno di 20 giorni di prevendita.


Riproduzione non consentita ©