www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

George Michael è morto per una sospetta overdose. La sua storia e i suoi successi
Il mito musicale degli Wham lascia increduli milioni di fans in tutto il mondo

ROMA (Italy) - E' morto il giorno di Natale, da solo, e lontano da "circostanze sospette", come ha precisato la polizia. Eppure, a pochi giorni dalla morte di George Michael, scomparso a soli 53 anni nella sua villa nell'Oxfordshire, i media d'Oltremanica hanno già iniziato a parlare di overdose di eroina come possibile causa del decesso. All'inizio della sua carriera si accontentava delle mance dei passanti quando suonava sotto la metropolitana, cantando le canzoni dei Queen. George Michael ha avuto un rapporto ambiguo con la fama e fortuna, e ha avuto diversi problemi con la legge connessi al consumo di droga


Lutto nel mondo della musica: è morto a 53 anni George Michael, ex cantante degli Wham. A rivelarlo è stato il manager Michael Lippman che ha rilasciato un comunicato alla stampa in cui conferma che il suo assistito è stato colpito da un infarto. Il manager dell'artista, Michael Lippman, aveva parlato di insufficienza cardiaca come causa della morte del cantante, ed è stato il compagno dell'artista, Fadi Fawaz, noto parrucchiere delle celebrities, a trovare il suo cadavere la mattina di Natale. Una fonte anonima ha rivelato al 'Daily Telegraph' che negli ultimi anni l'artista avrebbe lottato a lungo contro una crescente dipendenza dall'eroina. Michael sarebbe stato ricoverato diverse volte in ospedale per overdose. "E' finito in ospedale in molte occasioni - ha svelato la fonte - Usava eroina. E' incredibile come sia potuto rimanere in vita così a lungo". L'arresto cardiaco, che secondo il manager del cantante sarebbe stata la causa del decesso, è comune tra i tossicodipendenti di eroina, rimarca il quotidiano britannico.

I vicini di casa dell'ex stella degli Wham a Goring-on-Thames, nei pressi di Oxford, hanno voluto ricordare gli ultimi mesi di vita del cantante, esprimendo parole di cordoglio. Come il manager del Catherine Wheel, il pub frequentato di tanto in tanto dall'artista, nonostante negli ultimi anni la sua presenza era diventata sempre più rara.

All'inizio della sua carriera si accontentava delle mance dei passanti quando suonava sotto la metropolitana, cantando le canzoni dei Queen. Dopo una carriera, lunga trent'anni, le finanze di George Michael - morto ieri nella sua casa londinese a 53 anni per un infarto - sono cresciute e di molto. Il patrimonio accumulato dalla popstar di origini greche sarebbe - secondo 'The Richest.com' - superiore ai 150 milioni di dollari, cifre che fanno di lui uno dei cantanti più ricchi della Gran Bretagna. George Michael raggiunge la fama come leader degli Wham! insieme al suo amico d'infanzia Andrew Ridgeley. Da 'Careless Whisper' a 'Everything She Wants', 'Wake Me Up before you go go' a 'Club Tropicana' (1983), dalla già citata 'Last Christmas' a 'Club Tropicana', il duo pop ha inciso alcune delle canzoni più conosciute e ballate degli anni Ottanta. Nel 1986 arriva la rottura, per il desiderio di George di creare musica destinata a un pubblico più sofisticato, rispetto alla base dei fan teenager che inizialmente seguono il duo. George Michael ha avuto un rapporto ambiguo con la fama e fortuna, e ha avuto diversi problemi con la legge connessi al consumo di droga. Si è dichiarato colpevole di accuse di guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti tra il 2007 e il 2010. Nel 2011 ha subito una grave polmonite che lo costrinsero a rimanere per 4 settimane in un ospedale a Vienna.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)