www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Presentata la 31esima edizione della Regata Internazionale Brindisi - Corfù
La partenza delle imbarcazioni, che percorreranno 109 miglia nautiche, è prevista per l'otto giugno

Da corollario gli eventi velistici di maggio e giugno della Lega Navale Italiana di Brindisi

ROMA (Italy) - Oltre 110 equipaggi, provenienti da 7 nazioni, sono attesi sulla linea di partenza della regata, pronti a percorrere le 109 miglia fino a Corfù. Quest’anno il percorso prevede il posizionamento di una boa a Otranto che consentirà alle imbarcazioni di sfilare a poche miglia dalla costa salentina per poi puntare alla linea di arrivo posizionata al traverso di Kassiopi, a nord dell’isola.

La partenza è prevista per le ore 13 dell’8 Giugno dal porto esterno di Brindisi. Il sistema di tracking, accessibile dal sito della regata o attraverso un’applicazione dedicata, permetterà di seguire in tempo reale tutte le imbarcazioni fino all’arrivo.


Confermato anche un collegamento speciale per raggiungere l’isola di Corfù con la nave Red Star 1 della Red Star Ferries, che salperà durante la serata della partenza della regata e poi effettuerà il collegamento con le isole ioniche durante tutta l’estate. A Corfù, il Marina Gouvia Sailing Club rinnoverà la sua ospitalità in quella che per l’isola è la più bella stagione dell’anno.

Evento nell'evento sarà il raduno Marelibera 2016 curato dall’associazione GV3 (A gonfie vele verso la vita) di Brindisi. La città di Brindisi in quei giorni ospiterà centinaia di persone che arriveranno da tutta Italia per partecipare al convegno nonché numerose imbarcazioni che ormeggeranno sul lungomare cittadino. La città di Rimini, che nel 2015 ha ospitato il raduno, passa il testimone a Brindisi e all'associazione GV3 che avrà il compito di organizzare l'evento. Il presidente GV3 Valerio Quarta ha prontamente accettato la sfida, sicuro che la Città di Brindisi ancora una volta si rivelerà accogliente ed aperta a iniziative di solidarietà come questa. Il porto di Brindisi è infatti recentemente diventato un luogo preferenziale per le attività di vela solidale in quanto dotato di un'area di imbarco per disabili, un caso praticamente unico nell'Italia meridionale.

La Regata 2015 decretò un vincitore assoluto: la solidarietà, che più del maestrale gonfiò le vele del "Team Sistiana Anywave". La barca infatti, giunse seconda assoluta per pochissimi minuti strappando anche il premio quale imbarcazione più interessante della kermesse sportiva. Un grande successo, che, sempre di più, conferma la Regata Brindisi-Corfu quale "Regina dell’Adriatico" subito dopo la più nobilitata Barcolana. All'evento parteciparono 118 barche provenienti da varie zone europee che hanno dato spettacolo nella naturalistica baia di Brindisi. Anche nella 30esima edizione, quindi, la vera vincitrice è stata "Team Sistiana" dello Skipper Alberto leghissa e dell'Armatore Enzo Pirato che ha veleggiato con i loghi delle organizzazioni che si occupano di problematiche umanitarie e di peacekeeping quali Nazioni Unite, Pronto intervento umanitario (UNHRD), Cooperazione allo Sviluppo, INTERSOS e Rotary. (Giorgio Esposito)

E anche per questa XXXI edizione appare quasi certa la partecipazione del prestigioso "Team Sistiana Anywave" - che giova rammentare - è uno 64 piedi in fibra di carbonio e chiglia basculabile del "Circolo Diportonautico Sistiana". L'equipaggio è formato da alcuni armatori e dai professionisti: Alberto Leghissa, 5 titoli mondiali, 3 titoli europei, 4 titoli italiani, vittorie nelle principali regate del Mediterraneo - Alessandro Alberti, 2 titoli mondiali, 2 titoli europei, 8 titoli italiani - Andrea Marengo, 3 titoli mondiali, 1 titolo europeo, 3 campagne Coppa America - Andrea Bussani, 4 titoli mondiali, 5 titoli europei, 10 titoli italiani - Giovanni Battista Ballico, 1 titolo mondiale, 1 titolo europeo, 4 titoli italiani - Ciro Di Piazza, 1 titolo mondiale, 1 titolo europeo, 3 titoli italiani, vari titoli internazionali. (Visualizza e scarica la brochure del "Team Sistiana Anywave)

Visualizza lo Speciale "Regata Internazionale Brindisi - Corfù 2015"


Riproduzione non consentita ©
 



 
www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Lega Navale Italiana di Brindisi, tradizioni marinare, fascino velistico e turismo sostenibile
Una presenza importante quella della LNI che sul territorio diffonde lo sport della vela con passione e professionalità. Gli impegni nelle Regate 2016 attraverso la presentazione del Presidente Roberto Galasso


BRINDISI - (Italy) - Ma se la Regata Brindisi - Corfù resta l'attrattiva principale per le migliaia di appassionati che nei mesi primaverili ed estivi affolleranno i litorali costieri pugliesi e brindisini in particolare, un'altra serie di eventi - ugualmente importanti - si profilano all'orizzonte del capoluogo. In particolare, spiccano quelli coordinati dalla Lega Navale Italiana sezione di Brindisi che anche in questo 2016 proporrà un ricco calendario di eventi "velistici" tra i quali la "Coppa Primavera" a maggio e la Regata Brindisi-Valona-Brindisi di fine giugno.


XXIV Ed. “Coppa Primavera” 22 maggio 2016 - Il primo appuntamento del 2016, della Lega Navale Italiana Sezione di Brindisi, con le regate d’altura sarà domenica 22 maggio con la classica regata costiera “Coppa Primavera” giunta alla XXIV Edizione.

Il presidente Roberto Galasso spiega nei dettagli: "Il percorso quest’anno prevede un bastone di complessive 20 miglia lungo la costa a Nord di Brindisi fino ad una boa che sarà posizionata nei pressi della località di Specchiolla. La linea di partenza e arrivo sarà collocata all’esterno del porto di Brindisi, il più vicino possibile alla costa per consentire la ricca e nutrita partecipazione del pubblico da sempre appassionato di questo evento."

Anche quest’anno la Lega Navale Italiana Sezione di Brindisi ha inserito nel calendario 2016 delle regate veliche d’altura ed è il caso della VI edizione della Regata del Grande Salento 'Brindisi–Valona–Brindisi'. "La traversata dell’Adriatico - racconta il vertice della LNI brindisina - "prevede un percorso di circa 130 miglia, con linea di partenza ed arrivo a Brindisi e la circumnavigazione senza sosta dell’isola albanese di Saseno. Quest’anno la regata partirà sabato 26 giugno ed il rientro a Brindisi è previsto nella giornata di domenica. Nella stessa serata si svolgerà la cerimonia della premiazione nella sezione LNI di Brindisi. Le imbarcazioni, come di consueto, saranno dotate di trasmettitore di posizione GPS che consentirà a tutti di poter seguire la regata dal web in tempo reale."


Brindisi rappresenta una meta ideale per chi vuole assaporare l’offerta turistica del Salento, la storia, l’arte, il paesaggio, l’enogastronomia. Il Salento è dotato di un patrimonio storico e artistico di inestimabile valore e di paesaggi incontaminati, come la riserva di Torre Guaceto e gli uliveti secolari che lambiscono il mare. Figlia del sole e del mare, ma anche del vento. Ad un passo da Brindisi i trulli, i castelli di epoca sveva, normanna e aragonese, i palazzi nobiliari, le chiese e i monasteri, le coste incontaminate del basso Adriatico e dello Ionio, oltre a gioielli di storia, cultura ed arte come Otranto, Ostuni, Lecce solo per citarne alcuni. La Lega Navale Italiana sezione di Brindisi ha in concessione una banchina, dalla quale si dipartono alcuni pontili galleggianti, che si trova nella parte interna nord del Seno di Ponente e può dare ospitalità a diportisti in transito. Ecco un interessante itinerario per meglio conoscere le bellezze naturali, culturali e architettoniche del capoluogo. http://www.brindisinews.com/pagine/brindisi-italia-news-brindisi.htm

Riproduzione non consentita ©


Emirates si espande e con Panama City offrirà il volo no-stop più lungo della storia aerea: 17 ore e mezza. Il colosso aereo medio orientale aggiunge nuove destinazioni al suo già ricchissimo "global router". (Continua...)