www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

La Musica perde un'altro dei suoi miti: è morto in California Keite Emerson
Il fondatore degli indimenticabili "Emerson Lake & Palmer" era considerato uno dei migliori pianisti della storia della musica rock e un innovatore nell'uso dell'organo Hammond e in particolare dei sintetizzatori Moog


ROMA (Italy) - Keith Emerson, il tastierista e ideatore degli "Emerson, Lake & Palmer", è stato trovato morto ieri nel suo appartamento di Santa Monica, in California. Fondata nel 1970 da Emerson e Palmer con Greg Lake, la band ha pubblicato otto album prima di sciogliersi nel 1978, per poi riunirsi nel 1990.

Gli ELP sono stati precursori nelle musiche elettroniche affascinando gruppi italiani quali "Premiata Forneria Marconi" che utilizzarono il Moog di Emerson (primi in Europa) per l'indimenticabile "Impressioni di Settembre". Un brano eletto a bandiera di un periodo storico nel quale si mixavano proteste studentesche e cultura musicale.


l suo compagno di band, il batterista Carl Palmer, ha definito Emerson "un'anima gentile il cui amore per la musica e la passione che metteva nelle sue performance di tastierista, rimarranno senza uguali per gli anni a venire", aggiungendo che era "un pioniere e un innovatore" del progressive rock.

Emerson era nato a Todmorden nello Yorkshire, in Inghilterra, nel 1944, ma era cresciuto sulla costa meridionale del paese, trasferendosi a Londra già da adolescente. La sua formazione pianistica è iniziata fin da bambino e nella sua musica era forte l'influenza dei grandi compositori. Era considerato uno dei migliori pianisti della storia della musica rock, nonché un innovatore nell'uso dell'organo Hammond e in particolare dei sintetizzatori Moog. Emerson, negli ultimi anni era stato costretto a rallentare l'attività musicale a causa di una malattia alla mano destra, con prognosi in ulteriore peggioramento, che lo costringeva a suonare con otto dita. Questa situazione lo aveva portato a uno stato di depressione.

Fondata nel 1970 da Emerson e Palmer con Greg Lake, la band 'Emerson, Lake Palmer' ha pubblicato otto album prima di sciogliersi nel 1978, per poi riunirsi nel 1990. Keith Emerson in Italia è diventato noto al grande pubblico grazie alla travolgente interpretazione del brano 'Honky Tonk Train Blues', un boogie-woogie degli anni '30 che era sigla di chiusura della fortunata trasmissione 'Odeon', andata in onda su Rai2 dal 1976 al 1978. Gli anni della sua consacrazione al mondo coincidono con la formazione di un trio leggendario, fondato insieme a Greg Lake, bassista e cantante proveniente dai King Crimson e Carl Palmer, batterista virtuoso che suonava negli Atomic Rooster. Gli album "Ars Longa Vita Brevis" ed "Elegy" "Pictures at an Exhibition" che rielabora in chiave rock una composizione di Musorgskij e una versione di "America" da "West Side Story" di Leonard Bernstein sono le pagine più note di questa band che passa alla storia per aver posto le basi del Progressive.

Gli ELP sono stati precursori delle musiche elettroniche affascinando gruppi italiani quali la PFM "Premiata Forneria Marconi" che utilizzarono il Moog di Emerson (primi in Europa) per l'indimenticabile "Impressioni di Settembre". Un brano eletto a bandiera di un periodo (anni 70) nel quale si mixavano proteste studentesche e cultura musicale. Eventi che ora, facilmente, fanno riaffiorare il felice ricordo di una socialità - ora inesistente tra i giovani - che univa per ideali e passioni comuni. Storica, quella che a Napoli si era sviluppata attraverso il Club "La Ragnatela" vero collante di tanti giovani (veri) amici, che facevano delle musiche di ELP, PFM, Banco, Pink Floyd l'ideale sottofondo dei racconti delle proprie o convissute esperienze quotidiane. Ciao ragazzi! (Giorgio Esposito)

Sono passati 43 anni da quando, nel 1972, Trilogy fece la sua comparsa sul mercato. Quarta release del trio inglese, Trilogy è diventato subito un caposaldo del progressive rock ed è forse l’album che meglio rappresenta le qualità tecnico-compositive della band:

“Se dovessi scegliere un album dalla nostra discografia, probabilmente sceglierei Trilogy. Quelle registrazioni furono fatte quando l’ispirazione della band era al culmine ed eravamo insieme da abbastanza tempo da avere sviluppato la nostra identità musicale”. Greg Lake

“Volevamo fare un album che fosse il migliore possibile. Quando sentimmo le tracce pesantemente sovraincise, l’eccitazione in studio raggiunse il culmine. Personalmente, ho passato degli splendidi momenti registrando quell’album. È stato un periodo veramente memorabile per la mia carriera, e sono sicuro che lo sia stato lo stesso per tutti quelli coinvolti.” Carl Palmer

“Era un periodo di grande sperimentazione, e ci stupimmo di come andò… tutto quel pubblico. Ma i fan erano con noi e noi eravamo con loro.” Keith Emerson

Riproduzione non consentita ©

Emirates si espande e con Panama City offrirà il volo no-stop più lungo della storia aerea: 17 ore e mezza. Il colosso aereo medio orientale aggiunge nuove destinazioni al suo già ricchissimo "global router". (Continua...)