www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Il sud prolifico di lodi e il nord avaro di bei voti sono ai nastri di partenza per il nuovo anno scolastico
Polemiche a parte, il conto alla rovescia per il ritorno degli alunni tra i banchi di scuola sta per terminare

ROMA (Italy) - Secondo i dati del Ministero dell'Istruzione sugli esiti degli esami di maturità il Mezzogiorno brilla per diplomati cum laude (2.016 studenti su un totale di 4.037). Il primo posto in termini assoluti tocca alla Puglia, con 631 studenti superbravi (l'1,8%). La Lombardia con solo 256 lodi è ferma allo 0,5%; meglio il Piemonte, con lo 0,9% (208 lodi). In Basilicata sono in totale 43 gli studenti eccellenti, pari allo 0,8% del totale. Essere un’eccellenza appaga mente, cuore e portafoglio. Ma senza esagerare. Perché se da un lato sono tante le università che, per esempio, prevedono alcune agevolazioni per chi si diploma con 100 e lode, dall’altro nel corso degli anni il premio previsto per gli stessi dal Ministero dell’Istruzione ha subito sforbiciate evidenti. Troppe lodi? Ecco i dati ufficiali.


Non sono nemmeno cessate le polemiche, che vedevano le regioni del Sud, mediamente più prodighe nell’elargire il massimo della votazione rispetto alle altre. Alla maturità 2015, Puglia, Campania e Sicilia sono state le tre Regioni con il più alto numero di 100 e lode in termini assoluti: 788 solo nella prima. I detrattori del 100 lode facevano notare che si trattava degli stessi studenti (in termini di campione statistico) che all’epoca della prova Invalsi di seconda superiore del 2011/2012 hanno contribuito a far ottenere risultati sotto la media alle regioni del Meridione.

In ogni caso i genietti del 2016 possono consolarsi con le agevolazioni che troveranno se, caso mai, volessero frequentare l’università. Sono diverse, infatti, quelle che prevedono qualche bonus per chi si diploma con il massimo dei voti. A Bologna e alla Statale di Milano l’anno prossimo l’esonero dalle tasse è totale. Alla Sapienza di Roma, i super diplomati sono esentati dal pagamento della prima rata universitaria, mentre all’Università di Padova hanno un esonero parziale dalle tasse. Un po’ peggio va a chi vuole immatricolarsi all’Università di Palermo dove al massimo si ottiene un rimborso della quota versata per sostenere il test d’ingresso del corso di studi scelti. Ma quali sono questi corsi di studio in cui si riversano poi i 100 e lode? Stando ai dati riportati dal Focus sugli immatricolati 2015/2016 del Ministero dell’Istruzione, il 25% circa dei diplomati con il punteggio massimo all’università sceglie l’area di Ingegneria, seguito poi dal 15% di chi opta per quella Medica. Al terzo posto, ex aequo, ci sono poi l’area Scientifica e quella Economico – statistica scelta, in entrambi i casi, dall11% circa di 100 e lode 2015.

Polemiche a parte, il conto alla rovescia che porterà gli alunni nuovamente tra i banchi di scuola sta per terminare. I primi studenti a rientrare in classe quest’anno saranno quelli della provincia di Bolzano, attesi in aula venerdì 5 settembre. In seguito toccherà ai loro corregionali della provincia di Trento (lunedì 12 settembre), che non saranno i soli a riprendere le lezioni in quella giornata. Infatti, gli faranno compagnia i bambini ed i ragazzi di Abruzzo, Friuli, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. La settimana non sarà intera per tutti gli altri, che varcheranno i cancelli dei loro istituti qualche giorno dopo. La data di mercoledì 14 settembre riguarderà gli alunni della Basilicata, ma con loro ci saranno calabri, liguri, sardi e siciliani. Infine, l’ultimo rientro riguarderà campani, emiliani, laziali, marchigiani, pugliesi e toscani, che torneranno a sedersi tra i banchi di scuola giovedì 15 settembre.

Indirizzi di studio
A.S. 2016/2017
A.S. 2015/2016
A.S. 2014/2015
A.S. 2013/2014
 
   
Liceo Classico
6,1
6,0
6,0
6,1
Liceo Linguistico
9,4
9,4
8,8
8,3
Liceo Scienze Umane
5,3
5,2
4,9
4,6
Liceo Scientifico
15,5
15,4
15,6
16,4
Liceo Musicale
0,9
0,8
0,7
0,6
Liceo Artistico
4,1
4,0
4,1
4,0
Istituto Tecnico
19,0
18,6
18,4
18,5
Istituti Professionali
16,5
17,6
19,4
19,9

I dati ufficiali ministeriali dei nuovi iscritti all'anno scolastico 2016-2017 sono implacabili e danno un'idea del futuro italiano nel quadro didattico-lavorativo. La tendenza è per un sostanzioso rallentamento delle carriere giuridiche ed economiche che attingono gran parte degli studenti dei licei classici. Licei che appaiono in tenuta, meno marcata al Sud ma dimezzata al Nord. Successo strepitoso, invece, per le Lingue e Scienze Umane. I dati del Ministero, infatti, raccontano di file per le iscrizioni ai relativi Licei che concedono sempre più spazi lavorativi in settori considerati all'avanguardia. Tiene lo Scientifico che dispensa diplomi spendibili nelle più disparate facoltà universitarie. Sempre più vincente è anche la scelta verso il Tecnico indirizzo Tecnologico che assorbe oramai un quinto di tutti gli studenti della penisola. In forte calo la figura dei Professionali che, tranne in alcuni casi - quali moda, servizi sociali e sanitari - sono in perdita costante.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)