Redazione
www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo


Il mistero del sottomarino argentino scomparso con 44 persone di equipaggio
Le ricerhe proseguono senza sosta. Un excursus degli incidenti più noti al mondo capitati ad un sommergibile

ROMA (Italy) - Ore di speranza e disperazione in Argentina, impegnata nella ricerca del sommergibile scomparso. Come è successo nelle ultime conferenze stampa,si cerca di far luce sui dubbi che ruotano intorno a quello che è accaduto prima della scomparsa, due settimane fa. In questo senso, è stato chiarito che "il sottomarino non aveva siluri da combattimento e non ci sono segnali di un attacco esterno". Negli ultimi 80 anni sono stati diversi gli incidenti che hanno coinvolto un mezzo sottomarino, provocando moltissimi morti. Il bilancio più grave mai registrato si è avuto nel 1963, quando persero la vita 129 persone. Ecco l'elenco.


Sono passati 13 giorni dall'ultimo contatto con l'ARA San Juan ma la Marina argentina spera ancora in un miracolo per ritrovare il sottomarino scomparso mercoledì 15 novembre. Ancora nessuna traccia del San Juan . Ma le ricerche proseguono, a 13 giorni dall'ultimo segnale ricevuto dal sottomarino dell'Armada Argentina con a bordo 44 persone di equipaggio, fra cui una donna, e dopo la conferma di un'esplosione il 15 novembre, lo stesso giorno dell'ultima comunicazione, nel perimetro in cui si trovava il sottomarino.

Poche ore fa, il portavoce Enrique Balbi ha però confermato che quella che è stata definita come 'anomalia idroacustica', ovvero il 'rumore' rilevato ad una trentina di miglia dal luogo in cui era stato localizzato per l'ultima volta il sottomarino scomparso, è compatibile con un'esplosione. Informazione che lascia davvero poche speranze tra il personale impegnato nelle ricerche.

Negli ultimi 80 anni sono stati diversi gli incidenti che hanno coinvolto un mezzo sottomarino, provocando moltissimi morti. Il bilancio più grave mai registrato si è avuto nel 1963, quando persero la vita 129 persone.

1 giugno 1938 - Il sommergibile HMS Thetis del Regno Unito affonda a Liverpool Bay: 99 morti.

10 aprile 1963 - Lo Uss Thresher finisce a picco dopo aver perso potenza nei test al largo di Cape Cod: 129 morti.

8 marzo 1968 - Il sommergibile sovietico K-129 affonda per cause sconosciute al largo di Oahu (nelle Hawaii): 98 morti.

22 maggio 1968 - L'americano Uss Scorpion affonda al largo delle Azzorre per l'esplosione di un siluro: 99 morti.

12 aprile 1970 - Il K-8 affonda nel Golfo di Biscaglia dopo due incendi a bordo: 52 morti.

7 aprile 1989 - Il mezzo russo K-278 affonda al largo della Norvegia dopo un'esplosione provocata da un cortocircuito: 42 morti.

12 agosto 2000 - Il K-141 Kursk va giù nel mare di Barents dopo un'esplosione: 118 morti.

16 aprile 2003 - Nel sottomarino cinese Great Wall, a causa di un difetto dei motori diesel, viene consumato tutto l'ossigeno: 70 morti.

8 aprile 2008 - Nel russo K-152 Nerpa il sistema di spegnimento degli incendi rilascia gas velenoso in modo accidentale: 20 morti.

14 agosto 2013 - Il sottomarino indiano di costruzione russa INS Sindhurakshak esplode nel porto di Mumbai: 18 morti.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)