Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

Ferrari fa il colpaccio in Bahrain ed è in testa al mondiale
Vettel conquista anche il terzo Gran Premio della stagione. Il prossimo in Russia il 30 aprile

ROMA (Italy) - Nel Gran Premio del Bahrain F1 2017 è arrivato il secondo centro stagionale per la Scuderia Ferrari. Sebastian Vettel si aggiudica il Gran Premio del Bahrain, terzo appuntamento stagionale del Mondiale di Formula 1. Il pilota della Ferrari precede le due Mercedes guidate da Lewis Hamilton e da Valtteri Bottas. Quarto posto per Kimi Raikkonen. Come in gara, anche in classifica generale prosegue il testa a testa tra Vettel e Hamilton. Il tedesco acquista 7 punti di vantaggio, in un duello che i tifosi della Rossa sperano poter caratterizzare tutta la stagione. Ferrari che stacca la Mercedes anche in classifica costruttori.


La vittoria di oggi è stata cercata e raggiunta grazie a un eccellente Sebastian Vettel e a un’ottima strategia del muretto box. Terzo al via, primo al traguardo sotto la bandiera a scacchi. Tra le qualifiche di sabato e il podio di Sakhir ci sono un pilota del calibro di Vettel e un squadra fredda e determinata. Il tedesco è stato decisivo al via, quando ha guadagnato subito una posizione sul rivale Lewis Hamilton. Oltre a questo una scelta azzeccata degli strateghi di Maranello di far pittare Vettel prima di tutti gli altri, al giro 11. Al resto ci hanno pensato un passo gara della SF70H all’altezza della Mercedes: il team è piombato in uno stato confusionario e anche i due piloti non sono sembrati proprio lucidi e determinati come il ferrarista. Hamilton e Bottas sono usciti tutti e due con le ossa rotte dal deserto del Bahrain. Il secondo e terzo posto rispettivamente per i due piloti Mercedes sono una sconfitta vera e propria, dopo l’enorme vantaggio dimostrato in qualifiche al sabato! Ma, come spesso diciamo, le gare si vincono la domenica, giorno in cui sono assegnati anche i punti mondiale!

1. Sebastian Vettel 68 punti
2. Lewis Hamilton 61 punti
3. Valtteri Bottas 38 punti
4. Kimi Raikkonen 34 punti
5. Max Verstappen 25 punti
6. Daniel Ricciardo 22 punti
7. Felipe Massa 16 punti
8. Sergio Perez 14 punti
9. Carlos Sainz 10 punti

Classifica costruttori

1. Ferrari 102 punti
2. Mercedes 99 punti
3. Red Bull 47 punti
4. Force India 17 punti
5. Williams 16 punti
6. Toro Rosso 14 punti
7. Haas 8 punti


Riproduzione non consentita ©
 



Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

La Ferrari conquista l'Australia con una vittoria strepitosa
La Rossa "c'é" e vince a Melbourne nel primo gran premio della stagione 2017

ROMA (Italy) - La Ferrari di Sebastian Vettel apre la stagione 2017 vincendo il Gp d'Australia, prima gara della stagione. La gara di apertura del mondiale di Formula Uno a Melbourne segna ritorno della Ferrari sul podio più alto dopo un anno e mezzo. La rossa del pilota tedesco ha preceduto al traguardo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valterri Bottas. Vettel, passato in testa alla corsa dopo la prima sosta, ha sfruttato al meglio la sua monoposto con la scuderia di Maranello che non ha sbagliato nulla. Quarto posto per la seconda Ferrari di Kimi Raikkonen e quinto per la Red Bull di Max Verstappen.


Non succedeva dal 2015. La gara di apertura del mondiale di Formula Uno a Melbourne segna ritorno della Ferrari sul podio più alto dopo un anno e mezzo. E fa sperare in una stagione ricca di soddisfazioni. La 'rossa' guidata da Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio d'Australia, prima gara della stagione 2017 di Formula Uno. Sul circuito semi-cittadino dell'Albert Park di Melbourne, il pilota tedesco della casa di Maranello ha preceduto le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Quarta posizione per l'altra Rossa di Kimi Raikkonen.

Ma l'Italia non sorride solo per la Ferrari. Il pilota italiano della Sauber Antonio Giovinazzi ha invece chiuso al dodicesimo posto il primo Gp della sua carriera in Formula Uno. Dopo sei anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l'Italia, l'Italia rivede un suo driver passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie. Chiude al quinto posto la Red Bull di Verstappen davanti alla Williams di Massa e alla Force India di Perez. Ottava posizione per la Toro Rosso di Sainz che ha preceduto il compagno di scuderia Kvyat e la Force India di Ocon. Ritirata l'altra Red Bull dell'idolo di casa Daniel Ricciardo e stessa sorte per la McLaren di Fernando Alonso.

"Forza Ferrari ragazzi, questa è per noi, tutti noi, qui in pista e a Maranello, grazie a tutti grande lavoro, grande macchina, con calma", sono state le prime parole di Vettel parlando con il box dopo aver vinto. "Grande Sebastian, bravissimo, un martello, complimenti", gli ha detto il team principal della rossa, Maurizio Arrivabene.

Nel giorno del successo della Ferrari con Vettel e il quarto posto di Kimi Raikkonen c'è un altro motivo di festeggiare per la rossa. Il pilota Ferrari Antonio Giovinazzi, che è sceso in pista oggi con la Sauber, ha chiuso al dodicesimo posto il Gran Premio d'Australia, il suo primo in carriera in Formula 1. Dopo 6 anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l'Italia, l'Italia rivede un suo pilota passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie. Per quanto riguarda la top ten, sesta è arrivata la Williams di Felipe Massa, seguita dalla Force India di Sergio Perez, la Toro Rosso di Carlos Sainz e quella di Daniil Kvyat, decima la Force India di Esteban Ocon. Solo 11esima la Renault di Niko Hulkenberg.

Visualizza lo speciale Viaggi & Turismo: Australia, la "golden land" vissuta
e raccontata. Un reportage esclusivo di 40mila chilometri nella terra dei canguri


Riproduzione non consentita ©
 



Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

La Formula Uno 2017 riparte dal Gp di Melbourne, la Ferrari pronta a essere leader
La stagione si apre domenica in Australia con "la Rossa" già competitiva. Il calendario

ROMA (Italy) - Tutto pronto in Australia: domenica prossima 26 marzo scatta il Mondiale 2017 di Formula 1. E al termine della gara di Melbourne avremo sicuramente un quadro più chiaro delle forze in pista. Al momento infatti ci si può limitare soltanto ad analizzare i test pre-campionato di Barcellona. Test che hanno visto comunque la Ferrari campione d’inverno. Una Ferrari che dopo le deludenti stagioni va a caccia del riscatto. Una prima vittoria però l'ha già ottenuta: ha denunciato e quindi obbligato Mercedes e Red Bull a cambiare le sospensioni "furbe". Comunque, la Rossa viene data in eccezionale ripresa ... e tutto il resto è nulla!


E con una nota dell'inviato de "La Stampa" si apre il primo capitolo della stagione - Prima ancora che cominci un campionato che la vede (a sorpresa) favorita, la Ferrari ha ottenuto una prima vittoria. A tavolino. Dopo le verifiche tecniche del giovedì sulle monoposto che domenica correranno il Gran premio di Australia di F1 sul circuito di Melbourne, il direttore di corsa e delegato alla sicurezza Charlie Whiting ha detto che “Mercedes e Red Bull hanno dovuto cambiare le sospensioni”.

"La sensazione è che questa sia la macchina più veloce mai guidata, ma al momento non sappiamo come siamo messi. Siamo curiosi di vedere cosa succederà". Sono le parole di Sebastian Vettel che si avvicina fiducioso al primo GP stagionale di Formula 1 in programma domenica sulla pista di Melbourne in Australia. "Le qualifiche sono importanti, speriamo di dare una svolta già da subito rispetto all'anno scorso", aggiunge il tedesco della Ferrari.
Vettel sente che questa potrebbe essere la stagione del riscatto in casa Ferrari dopo anni di dominio Mercedes. Ma il pilota tedesco, che si è scottato e disilluso già diverse volte nei suoi primi due anni alla guida della Rossa, resta con i piedi ben ancorati a terra e predica prudenza: "Lo scorso anno molte cose non sono andate bene, ora siamo concentrati su noi stessi – dice il tedesco quattro volte campione del mondo con la Red Bull -. Finora siamo soddisfatti anche se non c'è la garanzia che vinceremo: nei test abbiamo percorso tanti chilometri e ottenuto buone risposte. Non sappiamo dove siamo rispetto agli altri, nessuno lo sa, e la vera favorita resta la Mercedes che ha vinto negli ultimi tre anni".

Secondo il ferrarista sarà fondamentale partire col piede giusto già dalle qualifiche, anche per dare un segnale ai rivali: "Negli ultimi anni le nostre statistiche nelle prove ufficiali sono state negative – ammette il tedesco - ma speriamo di poterle smentire. Abbiamo lavorato in tutti i settori per migliorare".

Visualizza lo speciale Viaggi & Turismo: Australia, la "golden land" vissuta
e raccontata. Un reportage esclusivo di 40mila chilometri nella terra dei canguri


Riproduzione non consentita ©
 



Redazione

www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

La Ferrari di Formula Uno 2017 si svela, presentata la SF70H
Il campionato di F1 partirà il 26 marzo in Australia. Il Cavallino ha confermato Raikkonen e Vettel

ROMA (Italy) - Con un post su Facebook in cui si annuncia "il conto alla rovescia che tutti stavamo aspettando", la Ferrari inizia la stagione 2017 di Formula 1. Si chiama SF70-H la nuova monoposto presentata a Fiorano e che cercherà di riportare a Maranello il titolo mondiale che manca dal 2007. La vettura del Cavallino debutterà lunedì prossimo a Barcellona nei test ufficiali ma già questa mattina, a Fiorano, macinerà i primi chilometri con i due piloti ufficiali Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Secondo il nuovo regolamento le auto saranno più larghe e le ruote aumentate di molti centimetri. Il calendario 2017 vede lo start in Australia il 26 marzo.


La SF70-H è la 63esima monoposto concepita e realizzata dalla scuderia di Maranello. SF sta per Scuderia Ferrari, il 70 ricorda il settantesimo anno della scuderia e la lettera H (Hybrid) si riferisce al motore ibrido. La nuova vettura, spiega la Ferrari sul suo sito "è figlia di un cambiamento regolamentare che ha pochi precedenti nella storia della categoria. In passato, infatti, si è andati quasi sempre verso norme che limitassero le prestazioni delle monoposto. Quest'anno, invece, è stata presa la direzione opposta: ovvero aumento di carico aerodinamico e aderenza meccanica".

Il concetto aerodinamico sul quale ha lavorato la Ferrari va alla "ricerca del giusto compromesso tra deportanza (ovvero carico) e resistenza aerodinamica. Le nuove gomme Pirelli, infatti, sono ben più larghe che in passato: 6 cm (ciascuna) all'anteriore, 8 al posteriore. La maggiore sezione frontale costituisce un 'freno' all'avanzamento, così come lo stesso maggior carico derivante dall'ala anteriore, dal fondo scocca e dal diffusore a norma 2017. Per contro questo carico, unito alla maggiore impronta a terra delle gomme, si traduce in maggiore aderenza e quindi velocità in curva".

Il telaio presenta parecchie differenze con quelli del recente passato. "Il muso allungato e l'ala a freccia sono frutto dei regolamenti, così come la vistosa 'pinna' sul cofano motore e le appendici aerodinamiche più complesse davanti alla presa d'aria delle fiancate, la cui forma particolare è stata studiata in armonia con il posizionamento della struttura anti-intrusione".

All'anteriore è visibile un condotto con funzioni aerodinamiche, mentre alle spalle del pilota l'archetto di protezione (roll-hoop) che ingloba la presa dinamica del motore è totalmente ridisegnato -sottolinea la Ferrari-. Rivisto anche l'alloggiamento delle sospensioni, che mantengono lo schema a puntone (push-rod) davanti e a tirante (pull-rod) sul retrotreno. Mozzi e dadi ruota sono stati ridisegnati per agevolare il lavoro dei meccanici durante i cambi gomme. Infine, sempre in funzione delle prestazioni previste quest'anno, si è provveduto a ridimensionare la servoguida e l'impianto frenante". Infine la Power unit. "Il motore 062 rappresenta un deciso passo avanti rispetto alla versione precedente nella ricerca di prestazioni. La disposizione di alcune componenti meccaniche dell'ibrido è stata rivista, mentre altre soluzioni conservano uno schema simile a quello 2016. Dal punto di vista sportivo, l'abolizione dei sistema dei 'Tokens', o gettoni, darà alla squadra una maggiore libertà per gli sviluppi in corso di stagione. Questo il calendario provvisorio del 2017:

26 marzo Melbourne Gp Australia
9 aprile Shanghai Gp Cina
16 aprile Bahrain Gp Bahrain
30 aprile Sochi Gp Russia
14 maggio Barcellona Gp Spagna
28 maggio Montecarlo Gp Monaco
11 giugno Montreal Gp Canada
18 giugno Baku Gp Azerbaijan
2 luglio Spielberg Gp Austria
9 luglio Silverstone Gp Inghilterra
23 luglio Budapest Gp Ungheria
30 luglio Hockenheim Gp Germania
27 agosto Spa-Francorchamps Gp Belgio
3 settembre Monza Gp Italia
17 settembre Sepang Gp Malesia
1 ottobre Singapore Gp Singapore
8 ottobre Suzuka Gp Giappone
22 ottobre Austin Gp Usa
5 novembre Citta’ del Messico Gp Messico
12 novembre San Paolo Gp Brasile
26 novembre Abu Dhabi Gp Emirati Arabi

Formula Uno 2017 - Le monoposto saranno più larghe, si passerà da 1800 mm a 2000 mm. Diversa sarà anche la larghezza all'altezza delle pance. Se oggi, infatti, il regolamento prescrive un valore massimo di 1400 mm, dal prossimo anno i progetti potranno presentare una larghezza del fondo tra i 1400 e i 1600 mm. La Pirelli ha sviluppato coperture del 25% più larghe. Il battistrada delle gomme anteriori sarà di 305 mm (fino al 2016 è stato di 245 mm), quello delle posteriori di 405 mm (325 mm la precedente misura). Invariato il diametro dei cerchi, 13", cambierà invece il diametro complessivo della ruota. Le slick misureranno 670 mm, le gomme intermedie 675 mm, le gomme full wet 680 mm. Perlomeno fino al 2020 la Formula 1 continuerà a utilizzare le attuali power unit turbo ibride. Nel 2017, visto il calendario da 20 gran premi, si potranno utilizzare solo 4 unità in tutto il campionato.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)