www.italianews.org - Comunicazione e giornalismo

L'annuncio sensazionale della NASA: il sistema solare ha un fratello a 40 anni luce da noi
La scoperta dei sette pianeti nella Costellazione dell'Acquario

ROMA (Italy) - Un altro sistema con 7 pianeti 'fratelli' della Terra. Attorno ad una stella nana rossa, Trappist-1, orbitano 7 pianeti di dimensioni simili o inferiori alla Terra, 3 dei quali potrebbero ospitare la vita. E' l'annuncio della Nasa in un'attesissima conferenza tenuta a Washington da Thomas Zurbuchen, al vertice del Direttorato Missioni Scientifiche della Nasa al quartier generale di Washington, Michael Gillon, astronomo dell'Università di Liegi in Belgio, Sean Carey, manager dello Spitzer Science Center della Nasa Caltech, a Pasadena in California, Nikole Lewis, astronomo dell'Istituto Space Telescope Science di Baltimora, Sara Seager docente di Scienza planetaria e fisica al MITechnology di Cambridge.


La Terra ha sette fratelli. Il grande annuncio della Nasa è la scoperta di sette pianeti attorno alla stessa stella, Trappist-1. Almeno sei sono in zona considerata abitabile cioè sono a una distanza dalla stella che consente lo scorrere dell’acqua liquida, quindi con una temperatura in superficie tra zero e cento gradi centigradi. Acqua significa vita, è il presupposto fondamentale dell’esistenza per come è sulla Terra ed è la cosa cercata in tutti i pianeti del nostro sistema solare, anche per studiare le origini della vita terrestre. Sono in una fascia con condizioni di abitabilità. Il nuovo sistema solare è a 39 anni luce dalla nostra galassia, nella costellazione dell’Acquario. La stella si chiama Trappist 1 e le ruotano attorno gli esopianeti scoperti. La stella attorno a cui insistono questi pianeti è TRAPPIST-1 ed è molto più fredda del Sole, tecnicamente è definita una nana bruna. Ha una temperatura di superficie di circa 2400 gradi centrigradi, la metà della nostra stella. Il suo nome viene dal TRAnsiting Planets and PlanetesImals Small Telescope south (TRAPPIST-south), un telescopio installato sulle Ande progettato come un altro nell'emisfero nord per monitorare le stelle nane e trovare sistemi extra solari, la cui stella non è il Sole.

Il sistema, a quasi 40 anni luce dalla Terra, comprende pianeti caratterizzati da temperatura tale da ospitare acqua allo stato liquido. I 'fratelli' della Terra pertanto potrebbero offrire condizioni compatibili con la vita. "Nella ricerca di forme di vita, questo sistema ad oggi è probabilmente la nostra chance migliore", ha detto Brice-Olivier Demory, professore al Center for Space and Habitability dell'Università di Berna e uno degli autori dello studio sui pianeti che orbitano attorno a TRAPPIST-1. I pianeti sono caratterizzati da orbite ridotte rispetto a quella di Mercurio, il pianeta più vicino al sole.

TRAPPIST-1 ha una massa inferiore 10 volte a quella del sole e una temperatura inferiore della metà: le sue caratteristiche, in sostanza, renderebbero possibile sui pianeti la presenza di acqua allo stato liquido e a temperature tali da non escludere a priori le ipotesi legate alla vita. "Questa scoperta potrebbe costituire un pezzo significativo nel puzzle della ricerca di ambienti abitabili e di luoghi con condizioni favorevoli alla vita", ha detto Zurbuchen. "Rispondere alla domanda 'siamo soli?' è una delle priorità della scienza. Scoprire così tanti pianeti con queste caratteristiche nella fascia di abitabilità è un rilevante passo avanti verso quell'obiettivo", ha aggiunto.


Riproduzione non consentita ©


Emirates migliore linea aerea del mondo. L'annuncio da Skytrax World Airline Awards 2016. Questa è la quarta volta che Emirates vince il miglior riconoscimento da quando i premi sono stati introdotti 15 anni fa; la compagnia ha vinto il primo riconoscimento Skytrax come Migliore compagnia al mondo nel 2001, ancora nel 2002 e nel 2013. In totale, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001. (Continua...)