Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Martina Marsella
Basket, Final Eight 2018: la Fiat Torino vince nel finale e alza la Coppa
Primo storico trofeo tricolore per i piemontesi che battono un’intrepida Brescia in un match palpitante

ROMA (Italy) - Si corona un sogno per la Fiat Torino di coach Galbiati che da neo tecnico sulla panchina gialloblu conquista la Coppa Italia 2018 al termine di un incontro da pelle d’oca contro la Germani Brescia. Una gara iniziata in maniera soft ma che si è improvvisamente accesa nel secondo tempo, trasformandosi in un match punto a punto e quasi interminabile. La Leonessa resta avanti per buona parte della partita, mettendo in difficoltà i gialloblu sia in azione offensiva che difensiva; Torino non molla la presa, si compatta da vera squadra e trionfa al 40’ sul 69-67 grazie al prezioso contropiede di Vujacic. Vander Blue è l’MVP dell’evento; premiati anche Valerio Mazzola come miglior rimbalzista e David Moss come miglior difensore.

Nel weekend in cui i riflettori americani sono puntati sull’All Star Game, evento annuale cestistico made in Usa tenutosi per questa edizione a Los Angeles, le telecamere di Eurosport e Rai Sport mandano in onda quasi contemporaneamente l’attesa finale di Coppa Italia. Per l’edizione 2018 il Nelson Mandela Forum di Firenze ha accolto non solo i tanti tifosi delle squadre partecipanti, ma anche tanti appassionati di questo sport che è quasi unico nel regalare partite emozionanti e decise spesso allo scadere del tempo.

Da un lato del campo la Fiat Torino, che per la prima volta nella sua storia raggiunge l’obiettivo della finale. Una squadra, quella gialloblu, che mai avrebbe pensato di arrivare fino in fondo dopo aver cambiato due allenatori in poche settimane; e invece i piemontesi si presentano a Firenze guidati da un coach esordiente ma con tanta voglia di fare bene e in grado di dare una grande scossa ai suoi ragazzi. Dall’altro la Germani Brescia, protagonista di un capolavoro iniziato con la promozione in Serie A nel 2016 e seguito da un percorso stagionale tuttora più che positivo. I biancoblu lombardi lavorano sodo e si aggiudicano così la seconda qualificazione alle Final Eight, arrivando in finale contro ogni previsione. Due storie simili per due squadre non troppo diverse scese sul parquet di gioco a dare il mille per mille fino alla fine, il cui campo del Mandela vede trionfare meritatamente Torino in un finale pazzesco.

Entrambe le formazioni partono morbide in avvio di gara, Torino si affida al tiro da tre ma fatica a segnare grazie a un’ottima difesa a zona della Leonessa; il punteggio rimane basso sul 2-7 dopo 6 minuti di gioco, poi ci pensa Garrett a sbloccare lo scout per la Fiat. Brian Sacchetti infiamma la retina dai 6,75 per tre volte consecutive e firma il primo vantaggio biancoblu. Si alzano le percentuali al tiro nel secondo quarto, la circolazione di palla per Brescia è perfetta ma l’ex campione NBA Vander Blue piazza le bombe che mantengono in vita Torino (28-31 all’intervallo). Nella ripresa si accende la gara e si alza il livello di gioco delle due squadre: Brescia resta in vantaggio con le triple di Marcus Landry, ma c’è la risposta pronta dal giocatore torinese Boungou Colo che riporta il match in perfetta parità. Ultimo quarto che dà l’impressione di assistere a una gara al tiro da tre in entrambe le metà campo e che mantiene il punteggio pari fino all’ultimo minuto: la stanchezza si fa sentire ma nel momento clou un altro ex NBA Sasha Vujacic segna in contropiede il +2 per la Fiat, chiudendo di fatto la partita sul 69-67 per la gioia dei tifosi torinesi.

Queste le parole di un emozionato coach Galbiati dopo il trionfo: “Rifaccio i complimenti a Stefano Comazzi e Michele Siracusa che hanno preparato la partita in questo modo qua. Abbiamo preso qualche tiro in transizione di troppo ed eravamo stanchi, ma hanno fatto tutti un lavoro eccezionale e mi hanno aiutato molto. I nostri giocatori per l’ennesima volta quando hanno deciso di compattarsi hanno vinto la partita. Hanno provato ad allungare ma siamo sempre rimasti attaccati difendendo. Eravamo tutti tesi, io per primo, ma quando abbiamo trovato serenità abbiamo cambiato la partita”.

Si conclude così l’edizione 2018 della Coppa Italia, ma è ancora presto per tornare alle gare di campionato. Prossimo appuntamento vede la Nazionale Italiana di Meo Sacchetti impegnata alle qualificazioni dei Mondiali 2019: primo incontro il 23 Febbraio contro l’Olanda, mentre il 26 sarà tempo di Romania-Italia. La regular season di Serie A ripartirà il 3 marzo.

Da Milano a New York con Emirates

Viaggi & Turismo - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Puglia: natura, cultura e gastronomia

Viaggi & Turismo: Australia. Esperienze e consigli

Riproduzione non consentita ©






Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Martina Marsella
Basket, Final Eight 2018: Torino e Brescia volano alla finalissima
Cremona e Cantù fermate entrambe solo dopo un overtime in un finale da suspense

ROMA (Italy) - Continua il sogno della Fiat Torino che batte la Vanoli Cremona dopo un overtime e diventa la prima finalista di queste Final Eight 2018. Prima storica qualificazione per i gialloblu piemontesi che sotto la guida del neo coach Paolo Galbiati ritrovano fiducia e compattezza di squadra; dall’altra parte la Germani Brescia accede alla finale di Coppa Italia vincendo sulla Red October Cantù e scrive un’altra pagina di storia da allegare nella favola biancoblu. Grande prestazione per le sfidanti Cremona e Cantù che hanno combattuto su ogni pallone dall’inizio alla fine, rendendo emozionante ogni momento della gara per tutto il pubblico presente al Forum. La finalissima tra Torino e Brescia andrà in scena Domenica 18 con fischio d’inizio alle ore 18:00.

Non sono bastati 40 minuti di gioco per decidere la prima gara di giornata e dunque la prima finalista di questa Coppa Italia disputata nel capoluogo toscano. L’Auxilium Torino, trascinata dai canestri di Vujacic e Garrett si impone sulla Vanoli Cremona che si arrende solo dopo un tempo supplementare; i lombardi lottano in campo nonostante l’infortunio di Martin, ma non bastano i punti di Drake Diener e Fontecchio per afferrare il match.

La Vanoli entra nel match con un break di 10-2 e la buona difesa manda in confusione offensiva Torino; già all’inizio del secondo periodo però i piemontesi cambiano volto e riducono il gap giocando con grande energia. Perfetta parità a quota 40 al suono dell’intervallo. Si torna in campo e la partita rimane in equilibrio in cui nessuna delle due squadre riesce a firmare un nuovo vantaggio. I cugini Diener riportano i lombardi in avanti a suon di triple ma Torino non molla la presa e il botta e risposta degli ultimi minuti conduce la gara all’overtime. La mini fuga della Fiat sul +5 tiene con il fiato sospeso i tifosi arrivati al Mandela Forum, Cremona sbaglia le triple decisive e chiude la gara sull’87-92 per la gioia dei torinesi.

Queste le prime dichiarazioni del coach torinese dopo la vittoria su Cremona: “Abbiamo iniziato malissimo il match, poi si è creato lo stesso clima di giovedì, difendevano anche i giocatori in panca. Sono contento per i ragazzi che hanno fatto una partita importante, siamo tornati a divertirci e ad aiutarci a vicenda. I giocatori mi consigliano pure su chi chiamare i giochi, è una cosa che fa molto piacere ad un allenatore”.

La seconda semifinale di Poste Mobile Coppa Italia vede la Mia Cantù affrontare la Leonessa Brescia in un match che si prospetta entusiasmante fin dai primi minuti. I canturini lottano fino alla fine salvo poi cedere per stanchezza e infortuni in un supplementare insostenibile. Il gruppo bresciano di coach Diana mostra ancora una volta di essere molto coeso e di avere fiducia nelle proprie capacità, con i fratelli Vitali leader in campo e fuori. Brescia parte forte in avvio di gara e con una buona difesa a zona confonde gli avversari, ma Cantù non muore mai e risolve tutto piazzando triple pesantissime. Un incontro che prosegue in maniera equilibrata anche nel secondo tempo, con le due formazioni a siglare botta e risposta in rapide azioni di gioco. Nel supplementare non bastano ai brianzoli i punti di Thomas (che gioca infortunato) e Smith, e sull’87-82 si avvera il sogno chiamato finale per la Leonessa.

Queste le prime parole del tecnico bresciano nel post-partita: “Complimenti ai miei ragazzi per aver portato a casa una grande vittoria che ci apre la strada per una finale importantissima. E’ stata un’autentica battaglia dove alla fine abbiamo avuto la meglio noi, ma complimenti a Cantù per non aver mai mollato”.

Da Milano a New York con Emirates

Viaggi & Turismo - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Puglia: natura, cultura e gastronomia

Riproduzione non consentita ©






Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Martina Marsella
Basket, Final Eight 2018: capitolano le Majors. Coppa Italia dalle mille sorprese
Cremona, Torino, Cantù e Brescia alle semifinali; eliminate le favorite Milano, Venezia, Avellino e Bologna

ROMA (Italy) - Al via le tanto attese Final Eight di Coppa Italia ospiti del Nelson Mandela Forum di Firenze per l’edizione 2018. Un tabellone tennistico con scontri diretti al termine dei quali si determinerà la vincitrice nella finale di Domenica 18. Il primo biglietto per le semifinali lo stacca la Vanoli Cremona che batte Avellino in una partita avvincente; altra vittoria inaspettata della Fiat Torino sulla favorita Reyer Venezia: gli orogranata non riescono nella rimonta, i gialloblu non mollano la presa e ottengono il successo sul +12. Colpo di scena anche per l’Olimpia Milano che cade malamente contro un’intrepida Cantù; l’Armani soffre per tutto l’arco del match e termina sul -18 la sua partecipazione alla Coppa. Nell’ultima gara si assiste alla vittoria della Germani Brescia sulla Virtus Bologna; gli emiliani combattono fino alla fine ma hanno la meglio i biancoblu sul +14. Cremona – Torino e Cantù - Brescia sono dunque gli accoppiamenti per le semifinali delle squadre che scenderanno in campo sabato 17 alle 18:00 e alle 20:45.

Esordio col botto per le Final Eight di Coppa Italia 2018 targate Poste Mobile e disputate per la prima volta al Nelson Mandela Forum di Firenze, città non presente nella pallacanestro delle grandi ma che esalta la Fiorentina Basket, squadra attualmente militante in serie B. Grande spettacolo in cui tutto si decide in 40 minuti di gioco sotto gli occhi di un pubblico caloroso e dell’atleta italiana Fiona May, madrina dell’evento per questa edizione. Tutte le gare sono visibili su Eurosport 2 (su Sky e sul digitale terrestre), sulla piattaforma Eurosport Player e su Rai Sport.

Ad aprire le danze nella giornata di giovedì 15 è stata la Scandone Avellino, che dopo essersi confermata campione d’inverno, guadagna il primo posto nel tabellone delle Final Eight. I lupi biancoverdi scendono in campo contro la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti, classificatasi all’ottavo posto ma capace di rendere i giochi difficili a qualsiasi avversario. E proprio una Avellino che non ti aspetti tiene testa ai lombardi per ben tre quarti del match, portando la gara a un tempo supplementare; Cremona però non perde la lucidità e con giocate preziose intasca il passaggio alle semifinali per 89-82.

Seconda partita e seconda sorpresa di giornata nella gara che ha visto protagoniste la Reyer Venezia e la Fiat Torino; da una parte i campioni d’Italia in carica, con coach De Raffaele a caccia del suo secondo trofeo da allenatore veneziano, dall’altra i piemontesi in un momento non facile della loro stagione: due cambi di tecnici nell’ultimo mese hanno scosso la squadra gialloblu, ma questo non è bastato a spegnere il loro talento. Torino infatti si approccia perfettamente al match fin dai primi minuti, a dispetto di Venezia che sbaglia tanto e non trova le chiavi della gara. Nel finale la Reyer prova a riaprire i giochi ma Torino ingrana la marcia e contro ogni pronostico passa il turno per 60-72.

Nella giornata di venerdì 16 l’atteso derby Cantù-Milano non comincia nel migliore dei modi per l'Armani Milano che parte molle in attacco e non riesce a battere la difesa canturina, portandosi all’intervallo in ritardo di 19 punti; nella ripresa ancora una coriacea Cantù comanda in campo, l’Olimpia prova a reagire ma non c’è storia, e senza troppa difficoltà viene battuta in volata con un punteggio da NBA (87-105).

L’ultima gara dei quarti di finale manda in scena Brescia – Bologna in un match equilibrato fino all’intervallo ma che vede avanti i lombardi di 9 lunghezze; la Virtus emiliana già priva di Pietro Aradori rincorre l’avversaria anche in avvio di secondo tempo e non demorde, ma complice l’infortunio di Alessandro Gentile nel finale deve arrendersi davanti a un’impavida Brescia per 97-83; e questa volta il campo rispetta i pronostici che vedevano i lombardi favoriti.

Da Milano a New York con Emirates

Viaggi & Turismo - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Puglia: natura, cultura e gastronomia

Riproduzione non consentita ©






Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Redazione
Basket, il tabellone delle Final Eight 2018
Ecco il programma delle 8 squadre partecipanti alla Coppa Italia di Firenze dal 15 al 18 febbraio 2018

ROMA (Italy) - Si è concluso il girone d’andata della Serie A di basket maschile e si è definito anche il tabellone della Final Eight di Coppa Italia, che si svolgerà a Firenze dal 15 al 18 febbraio. Le prime otto squadre del massimo campionato italiano si sfideranno in un tabellone tennistico che si disputerà al Nelson Mandela Forum del capoluogo toscano. Prima dell'ultima giornata di campionato le squadre qualificate a questa competizione erano solamente cinque: Milano, Avellino, Brescia, Torino e Venezia. A queste, poi, si sono aggiunte anche Cremona, Cantù e Virtus Bologna. Tra le squadre favorite per la vittoria della competizione, dietro Milano, vi sono Venezia ed Avellino anch’esse determinate a portarsi a casa il trofeo.

Con la conclusione del girone d’andata del campionato italiano di basket, adesso si conoscono ufficialmente quali sono le otto squadre che prenderanno parte alla Final Eight 2018. Prima di questa ultima giornata le squadre qualificate a questa competizione erano solamente cinque: Milano, Avellino, Brescia, Torino e Venezia. A queste, si sono aggiunte adesso anche Cremona, Cantù e Virtus Bologna. Saranno queste le otto formazioni che si contenderanno il trofeo nell’evento di Firenze dal 15 al 18 febbraio.

Avellino, dopo essersi aggiudicata la vittoria nel girone d’andata della Serie A di basket, accede a questo evento direttamente come testa di serie n°1. Nel primo turno in programma nella Final Eight 2018 gli irpini affronteranno la formazione di Cremona che ha ottenuto il pass come ottava squadra.

Molto avvincente sarà anche un altro scontro in programma per i quarti della Postemobile Coppa Italia 2018, ossia la sfida tra Milano e Cantù, molto sentita tra le due formazioni. Tra l’altro, Milano ha trionfato lo scorso anno in finale contro i sardi di Sassari contro i quali la vittoria è arrivata solo in seguito ad una sfida avvincente e molto tirata. In questa stagione l’Olimpia ha cambiato totalmente carattere e pelle e molto è dovuto all’arrivo di Coach Simone Pianigiani che ha dato nuovi e importanti stimoli sia ai giocatori che all'intero Team. E proprio l’ex tecnico della Nazionale ha dichiarato di avere come altro obiettivo stagionale quello di vincere la Coppa Italia 2018.

Tra le squadre favorite per la vittoria della competizione, dietro Milano, vi sono Venezia ed Avellino anch’esse determinate a portarsi a casa il trofeo. Meno probabile la vittoria di Brescia e Torino ma, ancor meno, quella della Virtus Bologna, di Cantù o Cremona seconde i maggiori bookmakers. Si tratta comunque delle maggiori otto squadre del campionato di Serie A di basket maschile, dunque stabilire quale di queste formazioni si porterà a casa la vittoria finale è tutt’altro che facile.

Quarti di finale - Giovedì 15 Febbraio 2018

ore 18:00: Sidigas Avellino - Vanoli Cremona
ore 20:45: Umana Reyer Venezia - Fiat Torino


Venerdì 16 Febbraio 2018

ore 18:00: EA7 Emporio Armani Milano - Red October Cantù
ore 20:45: Germani Brescia - Segafredo Virtus Bologna

Semifinali - Sabato 17 Febbraio 2018
ore 18:00 Prima Semifinale - ore 20:45 Seconda Semifinale

Finale - Domenica 18 Febbraio 2018 - ore 18:00

Tutte le gare saranno trasmesse in diretta su Rai Sport, Eurosport 2 e Eurosport Player


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi & Turismo - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Puglia: natura, cultura e gastronomia

Viaggi & Turismo: Australia. Esperienze e consigli

Riproduzione non consentita ©

Emirates migliore linea aerea del mondo. Dopo lo Skytrax World Airline Awards 2016, la compagnia degli Emirati è in vetta anche alle preferenze dei viaggiatori mondiali ed italiani. Emirates, infatti, è stata riconosciuta come la migliore compagnia aerea al mondo da Trip Advisor e Altroconsumo. Dopo questo ennesimo riconoscimento, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001 ad oggi. >>>