Italia News Partner
Latest news from Italy and the world



Redazione
Sanremo 2018, dopo 13 anni ritorna il successo d'ascolti della kermese canora grazie al mitico Baglioni
I dati vincenti mixano la presenza dei conduttori Hunziker e Favino insieme ad un travolgente Fiorello

ROMA (Italy) - Boom di ascolti per l'esordio del Sanremo firmato Claudio Baglioni: la prima serata del festival, che vedeva Fiorello tra gli ospiti, è stata seguita in media da 11.603.000 telespettatori con il 52,1% di share. Per trovare un risultato medio della prima serata del festival alto come quello di Baglioni bisogna tornare indietro di 13 anni, al festival di Paolo Bonolis del 2005, che ottenne il 54,78%.

Alla fine della prima serata, Baglioni ha rivelato il posizionamento per fasce dei 20 Big in gara, in base al voto della giuria demoscopica che vale per il 30%. Nella zona blu , la più alta, si sono piazzati Nina Zilli, Lo Stato Sociale, Noemi, Annalisa, Max Gazzè, Ron, Ermal Meta-Fabrizio Moro.

Sanremo 2018 parte con un imprevisto, un uomo che sale sul palco chiedendo di parlare con il procuratore della Repubblica e Fiorello lo blocca citando "Cavallo Pazzo" nel 1982, scuote la testa: "Io come Pippo Baudo, lo sapevo che non ci dovevo venire". E' lo showman a dare il via alla 68sima edizione del Festival di Sanremo e conquistare il palco nella prima serata segnata dall'assenza per malattia di Laura Pausini, attesa per sabato.

Boom di ascolti per l'esordio del Sanremo firmato Claudio Baglioni: la prima serata del festival, che vedeva Fiorello tra gli ospiti, è stata seguita in media da 11.603.000 telespettatori con il 52,1% di share. Alla fine della prima serata, Baglioni ha rivelato il posizionamento per fasce dei 20 Big in gara, in base al voto della giuria demoscopica che vale per il 30%. Nella zona blu , la più alta, si sono piazzati Nina Zilli, Lo Stato Sociale, Noemi, Annalisa, Max Gazzè, Ron, Ermal Meta-Fabrizio Moro. Nella zona gialla, quella di mezzo, ci sono: Luca Barbarossa, Mario Biondi, The Kolors, Elio e Le Storie Tese, Giovanni Caccamo, Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico. Nella zona rossa: Decibel, Diodato e Roy Paci, Renzo Rubino, Enzo Avitabile con Peppe Servillo, Red Canzian, Le Vibrazioni, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli.

Prima serata del Festival di Sanremo e già un giallo. Un ritornello praticamente identico ad un brano presentato a Sanremo Giovani nel 2016 rischia di costare l'eliminazione dalla gara alla canzone 'Non mi avete fatto niente', finora data per favorita alla vittoria da tutti i bookmakers, di Ermal Meta e Fabrizio Moro. Il brano è firmato, oltre che da Meta e Moro, da Andrea Febo, già tra gli autori del brano 'Silenzio' cantata nel 2016 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali.

Il ritornello di 'Silenzio', praticamente uguale anche nella melodia, recitava nel testo: "Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente". Parole sostanzialmente uguali al testo di 'Non mi avete fatto niente': "Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente, questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente".

Il problema, essendo coinvolto lo stesso autore in entrambi i brani, non sarebbe il plagio ma la mancanza del requisito di brano inedito per una parte importante della canzone. Su Twitter i fan dei due cantautori in gara sottolineano che "nelle interviste rilasciate a Sanremo i due hanno spiegato con chiarezza che il ritornello era già esistente e che il pezzo si è sviluppato da quel ritornello di Febo".

Le polemiche erano già iniziate prima del festival tra Antonio Ricci che qualche giorno fa, in un'intervista rilasciata al 'Corriere della sera', aveva attaccato il conduttore del Festival di Sanremo. Dichiarazioni che avevano fatto storcere il naso ai fan del cantante, indignati a tal punto da lanciare una petizione per convincere Ricci a chiedere scusa. Una richiesta, però, rispedita al mittente. "Carissimi fan di Claudio Baglioni - scrive l'autore televisivo sul sito di 'Striscia' - avete fatto una petizione per chiedermi di rivolgere le mie scuse al grande poeta. Penso piuttosto che l'autore di un verso osceno come 'accoccolati ad ascoltare il mare' - prosegue Ricci rincarando la dose - debba chiedere lui perdono all'intera Italia, patria di santi, navigatori e poeti. Io - conclude - proprio non ce la faccio ad accoccolarmi con voi, neppure con una pistola puntata alla tempia. Piuttosto la morte che l'accoccolamento".

Giova rammentare che Baglioni è colto, spiritoso, e sensibile ai diritti sociali e civili. Resta storico il suo El pueblo unido jamas sera vencido assieme agli Intillimani. Ma come, Baglioni non era di destra? No, non lo è mai stato. E chi lo conosce non si è certo stupito del concerto che nel 2006 ha tenuto a Lampedusa per sostenere l’accoglienza ai migranti per i quali ha scritto il brano Noi qui, evento che ha replicato più volte nel corso degli anni.


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi & Turismo - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Puglia: natura, cultura e gastronomia

Emirates and Qantas - A pioneering aviation partnership

Viaggi & Turismo: Australia. Esperienze e consigli

Riproduzione non consentita ©

Emirates migliore linea aerea del mondo. Dopo lo Skytrax World Airline Awards 2016, la compagnia degli Emirati è in vetta anche alle preferenze dei viaggiatori mondiali ed italiani. Emirates, infatti, è stata riconosciuta come la migliore compagnia aerea al mondo da Trip Advisor e Altroconsumo. Dopo questo ennesimo riconoscimento, Emirates ha vinto un totale di 20 premi Skytrax World Airline dal 2001 ad oggi. >>>