Italia News Partner
Latest news from Italy and the world




Redazione
Il Presidente della Camera Fico annuncia: a novembre il taglio vitalizi. Gli ex parlamentari in rivolta
Privilegi a parte, con il ridimensionamento dei vitalizi si risparmierebbero circa 40 milioni di euro
che insieme ai tagli sulle pensioni d'oro, sarebbero destinare alle pensioni minime

ROMA (Italy) - La sforbiciata è pronta per 1.338 vitalizi che saranno tagliati tra il 40 e 60% risparmiando circa 40 milioni di euro. Roberto Fico ha presentato la delibera presso l'ufficio di Presidenza della Camera: una misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle che ha rappresentato per anni uno dei suoi cavalli di battaglia, finendo persino nel contratto di governo con la Lega. Sul piede di guerra l'associazione degli ex parlamentari che minaccia una richiesta di risarcimento danni. La delibera, messa a punto dai membri 5S dell'Ufficio di presidenza di Montecitorio, è indirizzata al superamento totale del sistema vitalizi attraverso un ricalcolo col sistema contributivo.

L'associazione degli ex parlamentari si oppone alla delibera sul superamento dei vitalizi e, tramite una diffida formale stragiudiziale inviata a tutti i membri dell'Ufficio di Presidenza, fa sapere che questi ultimi saranno considerati "responsabili" dal punto di vista personale e patrimoniale in caso di approvazione della delibera, con la possibilità di una richiesta di risarcimento danni. L'iniziativa è stata annunciata in conferenza stampa alla Camera da Antonello Falomi - presidente dell'associazione degli ex parlamentari - e Giuseppe Gargani.

Con il superamento dei vitalizi si risparmierebbero circa 40 milioni di euro. Parliamo di 1.338 vitalizi che saranno tagliati: per la maggioranza dei casi dal 40 al 60%". Tra le misure è previsto anche un tetto minimo di 980 euro al mese.

Le nuove norme entreranno in vigore a partire dal primo novembre prossimo, mentre il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato al 5 luglio. La discussione avrà luogo nella settimana successiva e voteranno a favore, oltre a Lega e M5S, anche Fratelli d’Italia.

Secondo Il Fatto Quotidiano, a percepire il vitalizio sono oggi circa circa 2.600 ex parlamentari tra Camera e Senato, per una cifra che nel 2016 ha raggiunto i 193 milioni di euro. Superiore l’importo totale negli anni successivi: nel 2017 ha toccando quota 206,28 milioni di euro. Secondo la stima fatta dall’Inps, nel 2018 i vitalizi dovrebbero dovrebbe crescere ancora raggiungendo i 206,94 milioni.

Scetticismo nel merito e stupore per il metodo. E' questa l'atmosfera che si respira a palazzo Madama fra i senatori che seguono il dossier vitalizi. Lo scetticismo riguarda la fattibilità di una riforma che non tenga nel dovuto conto gli aspetti costituzionali giuridici e di equità, e che perciò sarebbe nel mirino di ricorsi individuali che qualcuno al Senato paventa anche in termini di responsabilità personale. Serpeggia stupore, invece, per la scelta del presidente della Camera di procedere in un modo che viene percepito come unilaterale rispetto all'altro ramo del Parlamento.


Da Milano a New York con Emirates

Viaggi - Esperienze e Consigli per girare il mondo

Miami Beach News by Italia News
Istituzioni & Sicurezza italiana

Riproduzione non consentita ©