www.italianews.org - L'agenzia internazionale di comunicazione e giornalismo


Dopo Attila, il ciclone Nettuno porta nubifragi e alluvioni
Interessate Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia

ROMA (Italy) - E dopo Attila ecco Nettuno, un ciclone che condizionerà le regioni meridionali e centrali nel corso dei prossimi giorni, all'insegna di piogge fortissime e temporali. Andrà meglio al Nord. Vediamo nel dettaglio le regioni più colpite dal ciclone. Durante la giornata fortissime piogge e nubifragi si abbattono sulle coste adriatiche, specie sull'Abruzzo, piogge diffuse sul resto del Centro. Piogge che conquistano nel pomeriggio anche l'Emilia Romagna e poi le basse pianure settentrionali. Piogge presenti anche sulla Sardegna settentrionale. Nevicate diffuse in Appennino inizialmente sopra i 1500/1600 metri, poi sui 2000 metri circa. Temperature pressoché stazionarie. Venti forti di scirocco sullo Ionio, anche di burrasca, molto forti in Adriatico e Tirreno, di burrasca sul basso mar Ligure

Sabato 30: attenzione, arriva il ciclone NETTUNO. Tempo fortemente compromesso al Sud con l'arrivo di fortissime piogge, temporali e nubifragi dalla Calabria ionica verso la Lucania, la Puglia e poi le coste adriatiche. Piogge molto forti anche sullo stretto di Messina. Possibile rischio di alluvione per i quantitativi di pioggia che cadranno. Prestare attenzione! Una perturbazione raggiunge le regioni settentrionali con piogge specie al Nordovest, qui con nevicate a quote bassissime sul Piemonte. Migliora nel corso del pomeriggio. Molto nuvoloso al Centro con piogge che conquistano i settori meridionali e le coste adriatiche entro la tarda serata. Qualche pioggia in Sardegna. Temperature massime in diminuzione al Nord, stazionarie altrove. Minime in aumento un po' ovunque.


Domenica 1 dicembre: ciclone Nettuno in azione al Sud e al Centro. Nel primissimo mattino intenso maltempo sulla Puglia con rischio nubifragi e alluvioni. Durante la giornata fortissime piogge e nubifragi si abbattono sulle coste adriatiche, specie sull'Abruzzo, piogge diffuse sul resto del Centro. Piogge che conquistano nel pomeriggio anche l'Emilia Romagna e poi le basse pianure settentrionali. Migliora in Sicilia, Calabria, Lucania e Puglia dal pomeriggio/sera con piogge in diminuzione. Piogge presenti anche sulla Sardegna settentrionale. Nevicate diffuse in Appennino inizialmente sopra i 1500/1600 metri, poi sui 2000 metri circa. Temperature pressoché stazionarie. Venti forti di scirocco sullo Ionio, anche di burrasca, molto forti in Adriatico e Tirreno, di burrasca sul basso mar Ligure. Attenzione la sera maltempo su basso Piemonte con neve a Cuneo, rilievi liguri, nord Appennino, maltempo su Emilia Romagna e Marche.

Lunedì 2 dicembre.
Il ciclone Nettuno condiziona tutta l'Italia con una nuvolosità diffusa ovunque, con precipitazioni generalmente deboli ma diffuse al Nord, dove migliora dalla tarda mattinata. Piogge che raggiungono, nel corso della giornata, tutte le regioni adriatiche e la Sardegna orientale, qui anche moderate o molto forti in serata sui settori Nordorientali. Nuove piogge conquistano la Sicilia e la Calabria, anche molto forti tra le due regioni e poi verso il resto delle zone ioniche del Sud. Temperature massime in aumento al Centro e al Sud, stazionarie al Nord. Minime in diminuzione al Nord, con gelate al Nordovest.

Martedì 3 dicembre. Nettuno non molla la presa sulle regioni adriatiche e anche tirreniche. Molto nuvoloso al Centro con intenso maltempo sulle coste adriatiche, specie tra Marche e Abruzzo, con fortissime piogge e possibili nubifragi. Temporali violenti si abbattono anche sulle zone meridionali del Lazio, piogge sparse in Sardegna, in Emilia Romagna, sul basso Piemonte. Alternanza di schiarite e addensamenti forieri di qualche piovasco sulle regioni meridionali, ma qui peggiora forte in tarda serata sulla Sicilia occidentali con piogge intense. Temperature massime in generale lieve aumento ovunque, minime tutte sopra lo zero.Mercoledì 4 dicembreNettuno ancora attiva al Sud con piogge diffuse su Sicilia e su gran parte delle regioni meridionali, anche se risulteranno generalmente di debole intensità. Piogge per quasi tutto il giorno anche sulle coste adriatiche, deboli anche qui, localmente anche sulla Romagna. Nuvoloso o parzialmente nuvoloso sulle restanti regioni. Temperature che non subiscono particolari variazioni. (Redazione - 29 novembre 2013 ore 10.00)


Riproduzione non consentita ©


India, impiccagione
per i violentatori

L'Italia degli sprechi.
Aeroporti inutili

Auto blu, 2012
speso un miliardo

Alzheimer, Italia
1 malato ogni 10 min.

Italia, 100 mila bambini
mercè adulti

Berlusconi
tutti i processi